Tappetini per il mouse: guida completa, informazioni, istruzioni per l’uso

I tappetini per mouse o mousepad hanno vissuto periodi di alterni successi. Oggi sono tornati in voga grazie a un ritrovato interesse per postazioni di lavoro curate e rifinite in ogni dettaglio. Ma da dove nascono i tappetini per il mouse e quali sono le caratteristiche da tenere in conto prima di un acquisto.

Lo vediamo insieme in questo breve articolo. Prendete qualcosa da bere e mettetevi comodi.

Storia

I tappetini per mouse nascono come accessorio del mouse. Le prime versioni del device infatti non erano dotate di simpatiche lucette LED, ma avevano una pallina di metallo generalmente rivestita in gomma. Questa pallina, appoggiata su un piano, scorreva e trasmetteva il suo movimento al mouse e al computer: un sistema semplice ma efficace.

Per scorrere in maniera pulita e senza troppi intoppi si è pensato di corredare al mouse un tappetino, una superficie regolare e morbida. Questi tappetini per mouse non servivano solo a far scorrere la pallina, ma anche a proteggere il mouse dallo sporco. Il movimento di questa parte meccanica infatti spesso portava con se, all’interno del mouse, impurità che alla lunga danneggiavano il device.

I mouse con il tempo sono migliorati, dalla pallina, si è passati alla luce LED e a i laser. Il tappetino ha visto un po’ cadere nel declino, in quanto non c’era più una pallina ha creare problemi di sporco, ma lentamente sono tornati in voga in nuove forme e peculiarità.

Materiali

I tappetini per il mouse di oggi sono veri accessori curati in ogni dettaglio, partendo dai materiali che lo compongono. Questi devono soddisfare diverse richieste di un mercato sempre più vario e sfaccettato.

Una di queste è la capacità di essere anti schizzo o addirittura impermeabile. Lavorando o vivendo sempre più di fronte ad un computer, siamo abituati a mangiare, bere e anche dormire di fronte ad esso. Dormire non è un problema, ma bere e mangiare possono esporre la nostra strumentazione a diversi rischi.

Per questo motivo nascono i tappetini per mouse anti schizzo, ogni goccia d’acqua versata per sbaglio rimarrà sospesa sul tappetino e avrete tranquillamente il tempo di prendere un fazzoletto e asciugarla. Ma evitate di farlo capitare troppo spesso.

Altra proprietà importantissima è l’essere dotato di uno strato antiscivolo. Questo strato realizzato tipicamente in gomma e affini, si colloca sul fondo del tappetino, quello a contatto con il legno della vostra scrivania. Lo strato di gomma consentirà al tappetino di rimanere nella posizione prescelta per sempre, a meno che non siate voi stesso a spostarlo.

Questa caratteristica è utile soprattutto a chi utilizza il mouse con movimenti bruschi e veloci, tipici dei gamer. Se il tappetino si muovesse in giro per il tavolo sarebbe alquanto scomodo, non credete?

Tappetini XXL

Come abbiamo detto i tappetini per il mouse sono molto cambiati negli ultimi anni, alla caccia del giusto prodotto per un nuovo mercato che cambia costantemente.

Una delle principali novità riguarda le dimensioni del tappetino. Se originariamente si trattava di un riquadro abbastanza striminzito di gomma da collocare accanto alla tastiera, oggi i tappetini ricoprono porzioni importanti della scrivania avendo posto anche per la tastiera e altri accessori.

Queste rinnovate dimensioni consentono al mouse uno spazio maggiore per muoversi, favoriscono la stabilità del tappetino che difficilmente scivolerà in giro e danno un aspetto estremamente professionale alla vostra postazione. Da aggiungere a questi interessanti vantaggi c’è anche la capacità di attutire i rumori del vostro lavoro quotidiano con la tastiera.

Opzioni aggiuntive

Le opzioni dei mouse moderni non si fermano qui, ma ogni giorno sembrano uscirne di nuovo e tecnologicamente avanzate:

  • Illuminazione. I tappetini più ricercati possono includere anche delle luci led, attivabili con un collegamento USB o con delle batterie integrate.
  • Ricarica. Alcune aziende stanno sperimentando l’integrazione nei tappetini di un sistema ricarica wireless, così da poter ricaricare mouse, tastiera, cuffie e altro semplicemente tenendoli sul tappetino.
  • Poggiapolso. Lavorare a lungo su una tastiera può essere usurante per i nostri polsi, per questo diversi tappetini includono un poggia polso in materiale adatto al sostegno.

Lavoro da anni nel mondo dell’editoria web, scrivendo per varie testate, progetti e temi. Cultura, fotografia, arte, politica, storia, eventi, la scrittura in ogni sua forma e variante rappresenta la mia massima ambizione.

Back to top
menu
sceltatastieraemouse.it