Copritastiera in silicone: migliori prodotti di Ottobre 2021, prezzi, recensioni

C’è un elemento che più di altri viene sollecitato nell’utilizzo quotidiano del nostro computer, ed è la tastiera. Ogni giorno sotto le nostre dita raccoglie di tutto e di più. Sudore, unghie, briciole, se non anche di peggio. Anche fossimo le persone più attente, la nostra tastiera finirà irrimediabilmente per rovinarsi e sporcarsi. Per prevenire questo però, oltre ad una costante e accurata pulizia del nostro device, il mercato ci aiuta con alcune soluzioni molto pratiche come i copritastiera in silicone.

Cosa sono queste diavolerie e perché mai dovrei comprarne una? In questo breve articolo scopriremo di cosa si tratta nel dettaglio e perché averne una potrà risparmiarvi ore di pulizia, se non salvare la tastiera da disastri.

Cause dello sporco

Un copritastiera in silicone servirà a coprire la nostra tastiera, come una leggera coperta, o forse meglio uno scudo contro tutte le cause dello sporco quotidiano. Potrete anche digitare con mani pulite e guanti in lattice, ma la tastiera “di riffa o di raffa” finirà per sporcarsi, ma perchè?

La prima ragione, sui cui possiamo fare molto poco, è la polvere. Nelle nostre case ogni giorno si formano ogni giorno sottili strati di polvere che non è altro che l’insieme di particelle “morte” di ciò che ci circonda. Questa polvere si insinua nei nostri apparecchi tecnologici, come una tastiera e rischia, se non pulita, di danneggiarne seriamente le componenti. Se non volete passare le ore cercando di rimuovere ogni granello di polvere, un copritastiera in silicone potrà fare al caso vostro.

Ci sono altre cause che mettono in pericolo la vostra tastiera e che devono essere controllate. Una tra queste sono le mani, anche su questo possiamo fare poco o quasi. Le nostre mani per quanto pulite, porteranno dietro con sé sempre qualche residuo di sporco o sudore o altro, questi residui si depositeranno sui tasti e tra gli spazi degli stessi. Per non doverci pensare troppo, invece di installare una lavandino accanto al computer o utilizzare guanti, il consiglio è sempre quello di un copritastiera in silicone.

Altre cause possono essere i cibi e i liquidi, abbiamo tutti capito che non si dovrebbe mangiare o bere nulla vicino al computer, ma non lo vuoi dare un morso al panino? O vogliamo negarci un bicchiere di caffè fumante? Ne dubito, per questo, per evitare incidenti o danni irreparabili lo scudo di un copritastiera in silicone sarà sicuramente da acquistare.

Caratteristiche del silicone

Capito a cosa serva un copritastiera in silicone, occupiamoci di lei nel dettaglio. Cosa sei?

Come il nome avrà facilmente fatto intuire questo prodotto non è altro che un vero è proprio copri tastiera. Uno strato protettivo in silicone che crea una seconda pelle al vostro device. Infatti non è una semplice coperta, ma si adatta perfettamente a tutti i tasti, infilandosi perfettamente tra gli spazi e quasi sparendo.

Il silicone che la compone la renderà capace di trattenere sporco e liquidi lontani dal vostro device, consentendovi di ripulirlo semplicemente togliendo questa copertura.

Il silicone inoltre consente un riutilizzo pressoché infinito. Quando necessario sarà sufficiente pulirlo con un po’ di acqua e sarà come nuovo. Una caratteristica di non poco conto, in quanto farà ridurre a zero le vostre spese per altri prodotti di pulizia della tastiera e riduce di conseguenza il vostro impatto ambientale. Il che non è un male oggigiorno.

Pro e contro

Non è tutto oro quel che luccica, si usa dire, ma in questo caso ci siamo quasi. I pro di un copritastiera in silicone, come abbiamo visto sono molteplici, ma per comodità li elenchiamo in breve:

  • Maggiore pulizia. Il nostro device rimarrà pulito nel tempo, senza troppa manutenzione.
  • Risparmio di tempo. Con un copritastiera in silicone recuperiamo tutto il tempo perso nel cercare di pulire la nostra tastiera da ogni residuo che si accumula nel tempo.
  • Risparmio di risorse. Un copritastiera in silicone è per sempre, o quasi. Acquistato il primo, difficilmente avrete bisogno di comprarne un altro, ma soprattutto non avrete più bisogno di particolari prodotti per la pulizia della tastiera.

I contro sono difficili da trovare, ma probabilmente si riassume in un uno soltanto:

  • Perdita del feeling con la tastiera. Per quanto sottile sia, un copritastiera in silicone pone una barriera tra voi e i tasti, per tanto se siete dei fanatici delle tastiere, coprirne suono e contatti potrà essere un problema non da poco.

Fasce di prezzo

Questo prodotto non è particolarmente costoso e potrete trovato generalmente sui dieci euro. Questo prezzo può variare a seconda del modello della vostra tastiera, tenendo conto che una delle difficoltà sta proprio nel rintracciare la copertura adatta.

Se volete risparmiare qualcosa potete optare per un copritastiera generico, che coprirà con uno strato omogeneo il device, senza infilarsi tra i tasti, ma questo inficia molto sulla digitazione. Per quanto possibile consigliamo sempre di sforzarsi e comprare un copritastiera che calzi a pennello.

Lavoro da anni nel mondo dell’editoria web, scrivendo per varie testate, progetti e temi. Cultura, fotografia, arte, politica, storia, eventi, la scrittura in ogni sua forma e variante rappresenta la mia massima ambizione.

Back to top
menu
sceltatastieraemouse.it