Tastiere per il computer: guida completa, informazioni, istruzioni per l’uso

Le tastiere dei computer sono strumenti che ogni giorno abbiamo sotto i nostri occhi. Le generazioni di oggi sono abituati ad utilizzarle in ogni ambito e sanno a mena dito ogni comando o trucco per utilizzarle al meglio. Ma voi potete fare lo stesso?

Questa sarà per voi una breve guida di sopravvivenza nell’affrontare quel magico insieme di tasti e simboli. Partendo dalle basi a salire sino alle combinazioni speciali. Non perdiamoci troppo in chiacchiere e proseguiamo.

Le Lettere

Partiamo davvero dalle basi. Tra le vostre mani avete una tastiera per computer, impostata nel design italiano.

I primi tasti che potrete facilmente notare sono le lettere, il loro ordine non è casuale, ma studiato con cura. Questo particolare ordine è chiamato QWERTY dalle prime lettere che vedete in alto a sinistra. Nato con l’avvento delle macchine da scrivere e arrivato fino ai giorni nostri. Ogni tasto sullo schermo riprodurrà una lettera minuscola, se voleste averne il corrispettivo maiuscolo dovrete usufruire le tasto “shift” sulla vostra sinistra.

Se invece di una sola lettera volete scrivere una lunga frase tutta in maiuscolo, come un titolo o altro, dovete premere il tasto “Block Maiusc”. In questo modo tutte le lettere sarà in maiuscolo fin quando non premerete nuovamente il tasto.

Simboli secondari

Sopra le lettere abbiamo i nostri cari numeri, questi sono collocati secondo un semplice ordine crescente. Quello che ci interessa particolarmente di questi tasti sono i simboli secondari sopra i numeri.

Questi sono dei caratteri della nostra tastiera per computer attivabili sempre con il tasto shift. Come per le lettere maiuscole, per attivarle vi basterà premere contemporaneamente il tasto prescelto e shift.

Terzo carattere

Tornando un attimo verso le lettere, sulla destra avrete alcuni tasti particolari con tre simboli, in genere sono quattro. Per poter usufruire del terzo simbolo incluso, dovrete usare un nuovo amico: l’Alt Gr. Questo si colloca alla destra della sbarra spaziatrice e andrà utilizzato come lo shift.

Se voleste per caso digitare il simbolo # molto utile in ambito social per esempio, non dovete far altro che tenere premuto Alt Gr più il tasto corrispondente, ovvero quello contente à – ° – #. Semplice no?

Tastierino numerico

Non sempre presente nelle tastiere odierne, nasce sull’imitazione di una vera e propria calcolatrice di cui riprende anche il design. Per attivarlo bisogna premere il tasto “Bloc Num“, in questo modo potrete utilizzare i numeri per velocizzare conteggi o lavori di calcolo.

Tasti Speciali

Nella nostra breve guida non poteva mancare un piccolo paragrafo anche per i tasti speciali che non fanno parte di un “gruppo”. Tra questi abbiamo il tasto backspace, che vi permette di cancellare una lettera verso sinistra, e il tasto “canc” o talvolta “del” che compie lo stesso lavoro ma verso destra.

Poi abbiamo la barra spaziatrice, il tasto più grande che serve per aggiungere uno spazio tra una parola e l’altra. Le sue dimensioni sono proporzionate all’utilizzo che ne deve essere fatto.

Abbiamo il tasto “windows“, simboleggiato dal logo della famosa azienda, è che viene utilizzato per aprire il menù del vostro computer. E infine il tasto CTRL, forse quello più potente della nostra tastiera per il computer, e il simbolo del nostro prossimo paragrafo.

Combinazioni speciali

Ci stiamo avvicinando alla conclusione della nostra guida, ma alcune cose vanno ancora approfondite.

Il tasto CTRL precedentemente citato permette, in combinazione con altri tasti, di attivare funzioni speciali. Una delle più note, anche ai meno avvezzi alle tastiere per computer, è la combinazione CTRL+C. Questa permette di copiare una porzione di testo selezionata con il mouse, per poi incollarla dove si preferisce con l’altra combinazione CTRL+V.

Questo passaggio è noto come “copia e incolla”, si può eseguire anche con il tasto destro del mouse, ma conoscere la combinazione vi farà risparmiare molto tempo.

Ci sono tantissime altre combinazioni, non vi resta che scoprirle.

Meccanica o membrana, differenze

Analizzate le componenti della tastiera, è bene interrogarsi un attimo anche sulle sue caratteristiche più tecniche, che fanno la differenza nella scelta di una tastiera.

La principale e fondamentale è la scelta tra: tastiera per computer meccanica o a membrana.

La tastiera meccanica è un prodotto solitamente non alla portata di tutti. Prevede un rilevante esborso economico, ma in compenso si tratta di un prodotto di estrema qualità e dotato di numerosi vantaggi estetici e pratici.

La membrana invece è la risposta economica e globalizzata, un prodotto facile e veloce da costruire su larga scala. Economicamente è più leggera della sorella, ma anche qualitativamente ne risente sul lungo termine.

Wireless o con filo

Ci apprestiamo a chiudere questa guida di sopravvivenza e lo facciamo con un importante dilemma che arrovella il mondo filosofico: wireless o con filo.

Le tastiere oggigiorno sono dotate di ogni optional e tra questi c’è il bluetooth. Con esso potete digitare anche a metri di distanza e farlo comodamente sul letto, senza fili o problemi. Tuttavia andrà ricaricata e ricordarselo non è sempre facile.

L’alternativa è la tastiera con filo, classica e semplice. Attacchi il filo e la usi. Sarete costretti alla vostra postazione, ma quantomeno non dovrete preoccuparvi di batterie e ricariche.

Alla fine quale che sia la vostra conoscenza delle tastiere e delle loro funzionalità, il modo di conoscerle è sempre uno: viverle. Acquistatele, provatele e scoprite quali varianti fanno più al caso vostro. Con o senza tastierino numerico, wireless o con filo, retroilluminazione con led o no. Tutte opzioni valide che rendono variegato questo mercato.

Lavoro da anni nel mondo dell’editoria web, scrivendo per varie testate, progetti e temi. Cultura, fotografia, arte, politica, storia, eventi, la scrittura in ogni sua forma e variante rappresenta la mia massima ambizione.

Back to top
menu
sceltatastieraemouse.it